Modulistica

Dichiarazione sostitutiva di certificazione

Autocertificazione di residenza

Autocertificazione di famiglia

Dichiarazione di esistenza in vita

Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà

Autocertificazione cumulativa di certificazioni

Autocertificazione di nascita del figlio

 

Autenticazione di firma sui documenti per il passaggio di proprietà di veicoli

Il Decreto Legge Bersani (n. 223 del 04.07.2006 "Misure urgenti in materia di passaggi di proprietà di beni mobili registrati", convertito con legge del 04.08.06 n. 248) attribuisce con l'art. 7, la competenza di autenticare la firma del venditore sugli atti e le dichiarazioni riferiti alla vendita di autoveicoli, motoveicoli, rimorchi, trattori (tutti beni mobili registrati) ai Comuni oppure agli Sportelli Telematici dell'Automobilista (S.T.A.), attivati presso:

  • Pubblico Registro Automobilistico (P.R.A.)
  • Ufficio Motorizzazione
  • Automobile Club Italiano (A.C.I.)
  • agenzie o studi di consulenza automobilistica abilitati.

L'autenticazione viene effettuata di norma sul "Modello CDP" (Certificato di proprietà). Per i veicoli più vecchi, per i quali questo modello non è presente, essa viene effettuata sull'atto di vendita, predisposto dal venditore, che verrà spillato al libretto di circolazione.
Allo sportello è necessario presentarsi con

  • certificato di proprietà
  • documento valido del dichiarante
  • fotocopia del documento valido dell'acquirente
  • codice fiscale dell'acquirente
  • in caso di procuratore, tutore o di legale rappresentante di ditta e società, deve essere presentato anche l'atto che autorizza alla firma (procura, visura camerale)
  • marca da bollo da 16,00 €

Occorre comunque sapere che l’autentica della firma presso l’anagrafe non esaurisce il procedimento.

Per il completamento della pratica (trascrizione e pagamento delle relative imposte) l’atto dovrà essere successivamente portato ad uno S.T.A. (Pubblico Registro Automobilistico, oppure Ufficio Motorizzazione, una delegazione degli Automobile Club oppure un'agenzia o studio di consulenza automobilistica).

Rivolgendosi quindi ad uno sportello telematico dell'automobilista si può autenticare la firma ed espletare l'intera pratica del trasferimento di proprietà in un unico momento.

 

Tipologie di Certificati emessi

Certificati anagrafici e di stato civile
Nei casi in cui non è possibile avvalersi dell’autocertificazione, il cittadino può richiedere presso gli sportelli anagrafici degli uffici 

i certificati di:

  • stato di famiglia
  • residenza
  • cittadinanza
  • identità personale
  • cumulativo contenente: iscrizione alle liste elettorali, residenza, cittadinanza, stato di famiglia
  • stato libero
  • attestato identità per minori (non rilasciato dallo sportello URP)
  • residenza per emigrato estero
  • stato di famiglia per emigrato estero
  • certificato contestuale
  • stato di famiglia a fronte di decesso
  • risultanza di nascita e di matrimonio

 

Estratti e copie integrali degli atti di Stato Civile
E’ possibile richiedere, presso gli sportelli di stato civile gli estratti e copie di: nascita, morte, matrimonio; aggiornati con le relative annotazioni a margine.
Documenti da presentare: documento di identità

Certificati storici

Cerificato storico di residenza: marca da bollo di 16,00 Euro
Certificato storico di famiglia: marca da bollo di 16,00 Euro e i diritti di segreteria pari a 5 Euro per ciascun componente del nucleo familiare.

 

Imposta di bollo

I costi delle certificazioni anagrafiche possono variare in funzione dell’applicazione o meno dell’Imposta di bollo.
Il DPR 642/72 “ Disciplina dell’imposta di bollo” alla tabella B “Atti, documenti e registri esenti dall’imposta di bollo in modo assoluto” ed altri provvedimenti di Legge prevedono diversi casi di esenzione; è pertanto importante spiegare dettagliatamente allo sportello la finalità del documento che si richiede.
In linea generale:

  • le certificazioni anagrafiche sono soggette all’applicazione della marca da bollo di 16,00 Euro ad eccezione dei casi di esenzione espressamente previsti dalla Legge;
  • le certificazioni e gli estratti di stato civile sono totalmente esenti.

Presso gli sportelli è possibile prendere visione della tabella aggiornata delle esenzioni